Kit videosorveglianza

kit videosorveglianza Attualmente i sistemi per la sicurezza e i kit di videosorveglianza professionali hanno raggiunto un grado di tecnologia molto ampio ed elevato. I prodotti in commercio sono tanti e si possono disporre di kit di videosorveglianza di tipologie e componenti molto diversi tra loro. Possiamo per esempio scegliere se e quante telecamere applicare e quindi installare per un sistema di videosorveglianza, se utilizzare telecamere in bianco e nero o a colori, alimentate a tensione di rete, a 110 o 230 Vc.a. o a 12Vc.c, 24 Vc.a e scegliere anche il tipo di esecuzione delle telecamere, se per interni o per esterni, se utilizzare telecamere fisse o telecamere brandeggiabili, cioè con la possibilità di variare i parametri di ripresa attraverso un telecomando per poter orientare orizzontalmente e/o verticalmente e per regolare il fuoco ottico o la lunghezza focale.

Altra componente caratteristica di un kit di videosorveglianza è la registrazione su appositi apparati degli eventi catturati dalle telecamere. Al videoregistratore viene affidato il compito di memorizzare su supporto magnetico o digitale i segnali video trasmessi dalle telecamere. In passato si utilizzavano VHS a nastri i quali avevano l’inconveniente di dover essere sostituiti con una certa frequenza. Con opportuni accorgimenti elettronici i nastri potevano girare lentamente tanto da durare fino ad un massimo di 8-10 ore. Con la tecnologia digitale si è arrivati ad utilizzare videoregistratori con hard disk capaci di coprire ininterrottamente lo spazio sorvegliato come minimo 1 settimana e al massimo tre mesi. Infatti la tecnica digitale consente di avere su un’unica pista di registrazione fino a 8 segnali video.

Molto rilevanti sono i kit di videosorveglianza con telecamere senza fili con telesoccorso e teleallarme in movimento che sono in grado di inviare videochiamate telefoniche di allarme offrendo la possibilità di sentire e vedere in contemporanea tutto ciò che avviene nell’area di installazione delle telecamere, e tutto grazie ad un qualsiasi videofonino.

Nel kit videosorveglianza spesso si utilizzano Monitor che presentano la doppia funzionalità di visualizzazione delle immagini e di registrazione delle immagini. Anche questi strumenti hanno caratteristiche e tipologie diverse: possono essere ad alta o bassa definizione, con bassa o elevata luminosità, con basso o altro contrasto. Anche in questo contesto la tecnologia digitale ha reso possibile evoluzioni importanti. Si possono visualizzare su un unico monitor le rappresentazioni di diverse telecamere, con una sequenza ciclica manuale o automatica. Recentemente si stanno sviluppando dispositivi digitali in grado di registrare le immagini provenienti da tutte le telecamere e di visualizzarle contemporaneamente sul monitor.

I nuovi sistemi di videosorveglianza inoltre prevedono anche monitor in grado di focalizzare comportamenti da considerarsi come anomalie, come ad esempio se la persona ripresa dalla telecamere resta immobile per più di un minuto, l’immagine sul monitor diventa rossa e determina l’avvio dell’allarme.
Siti amici: Mixer audio
Logo Programmaweb
Realizzazione siti web "Programma web" - P.iva: 03403930716. Tutti i diritti sono riservati - Copyright 2010